Venerd’ 12 Gennaio 2018

Settore giovanile: tante iniziative tra campo e sociale

La prima metà di 2017/18 che la società Busca 1920 si è appena lasciata alle spalle è stata ricca di avvenimenti, iniziative e proposte che hanno coinvolto soprattutto il settore giovanile, confermando la crescita costante del sodalizio grigiorosso. 


Tra le attività di maggior interesse c‘è certamente il doposcuola, iniziato nel mese di ottobre, che ha visto coinvolti i bambini delle scuole elementari e medie nelle giornate di martedì e giovedì dalle 15.30 alle 17.30. Lo scopo è quello di consentire loro la possibilità di svolgere i compiti in compagnia, un‘occasione per confrontarsi e per avere il sostegno di alcuni responsabili, tra i quali soprattutto Mario De Pasquali, sempre pronti a dar loro una mano prima degli allenamenti.

Quasi nello stesso periodo è iniziato anche un percorso all‘interno delle scuole della zona, con lo scopo di fornire agli alunni delle ore di attività fisici volte a migliorare coordinazione ed aerobica. A svolgerli Giovanni Fenoglio ed Aldo Borgna, che sono intervenuti negli istituti scolastici di Tarantasca, Villafalletto, San Chiaffredo di Busca e Busca. Al centro l‘attività di coordinazione, con quattro lezioni di un‘ora per ogni classe. Nei prossimi mesi l‘attività sarà portata anche all‘interno dell‘oratorio di Busca, con la presenza di due allenatori del settore giovanile pronti a lavorare con i bambini.

Dal punto di vista "sportivo" non va invece dimenticato il Torneo Pizzeria Il Pianeta, giunto ormai alla sua terza edizione, che ha coinvolto quest‘anno i bambini di diverse società cuneesi dall‘annata 2009 a quella 2012, in tre giornate di sport. Il tutto, preceduto dal pomeriggio di allenamento e gioco con il Fan Club dell‘Inter e due allenatori del settore giovanile nerazzurro in autunno.
 
Per chiudere "Sporcatevi le mani", una bella iniziativa intrapresa dai Pulcini Fascia B 2008 hanno rinunciato a dei regali di Natale per offrirgli. Si tratta di una campagna nazionale di raccolta fondi lanciata dall‘associazione "I bambini delle fate": sostiene progetti per l‘inclusione sociale di bambini e ragazzi con autismo e ne assicura la continuità nel tempo grazie a donazioni regolari. I ragazzi del Busca, con i loro allenatori, hanno rinunciato ad un regalo di Natale per aiutare per un periodo di tempo prolungato alcuni loro coetanei, con donazioni costanti che di mese in mese consentiranno loro di affrontare meglio la loro malattia. 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.
http://www./cgi-bin/archivio/Settore_giovanile_tante_iniziative_tra_campo_e_sociale_6153.asp 2018-01-12 daily 0.5