Mercoled’ 15 Maggio 2019

Busca 1920: il bilancio del Ds Gabriele Rosso, pensando al futuro. . .

Tempo di bilanci e resoconti per il Busca 1920, che ha chiuso il terzo anno sportivo dalla "rinascita", coincisa con l’avvio della presidenza Bosio, ormai datato 2016.

A tracciare un quadro di quel che è stato il 2018/19 in "grigio" è il nostro Direttore Sportivo Gabriele Rosso, che si proietta poi sulla nuova stagione.

Ds, partiamo dalla "vetrina", ovvero dalla prima squadra. Che campionato è stato, quello chiuso all’ottavo posto in Promozione dai ragazzi di Zabena?
"Un campionato che, in realtà, lascia un po’ l’amaro in bocca, perché da un lato c’è la soddisfazione e la riconoscenza per un gruppo e uno staff tecnico che hanno dato il massimo, ottenendo tanto in condizioni precarie e con vittorie di peso, ma dall’altro avrebbe potuto essere un’annata diversa. Non avevamo le carte in regola per vincere, ma per chiudere tra le prime tre sicuramente, se non fossero intervenuti infortuni di vario tipo. Restano, peró, le belle soddisfazioni rappresentate dai successi contro alcune delle big del girone e nei derby con Pedona e Giovanile Centallo. Insomma, è il classico bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto, a seconda del punto di vista in cui lo si guardi".

Dalla prima squadra alla Juniores. . .
"Qui, se si puó, c’è ancora più rammarico per quel primo posto non raggiunto. La nostra squadra era probabilmente la più dotata del girone, ma ha peccato di disattenzione in alcune fasi del campionato, sia all’andata che al ritorno. Alla fine, ha vinto il Saluzzo, giocando peró uno scontro diretto alla terzultima giornata con molti giocatori della prima squadra in campo. Forse avremmo meritato di più, ma complimenti a loro per quanto messo in mostra nel corso dei nove mesi di campionato".

Chiudiamo con il settore giovanile. Quale giudizio sul lavoro svolto?
"Devo ammettere che ho visto importanti passi in avanti. È l’anello importante, perché tutti i mister hanno lavorato bene, i gruppi sono cresciuti tanto e per il futuro c’è solo da sperare il meglio. Dal prossimo anno cercheremo, peró, di alzare l’asticella, provando a trovare quei regionali che crediamo di meritare, visto il percorso fatto".

Con quest’annata, si chiude un triennio iniziato con la nuova gestione societaria e concluso con l’avvicinamento alla stagione 2019/20, importantissima per tanti aspetti. Se dovessimo fare il sunto di questi tre anni?
"Si tratta di un percorso certamente positivo, perché se pensiamo che abbiamo rilevato il Busca in Seconda Categoria e con un settore giovanile problematico, a corto di risorse umane, non possiamo che essere soddisfatti. C’è ancora tantissimo da fare, ma il Busca ha finalmente riacquistato un ruolo di primo piano nel calcio provinciale e regionale, che è ció che le spetta, e di questo dobbiamo andare soddisfatti".

Ora, il 2019/20. Perché è importante?
"Il 2020 sarà l’anno del Centenario, e questa constatazione porta con sé la volontà ed il dovere, per noi, di essere ancora più protagonisti nel calcio. Faremo molte iniziative, che renderemo note prossimamente, per celebrare questo importante evento. Uno di questi passaggi è sicuramente la notizia che avremo un campo sintetico, secondo quanto promesso dall‘attuale amministrazione comunale. E‘ una novità fondamentale, perchè ci darà una grossa mano nel nostro percorso di crescita. Per quanto riguarda il lato prettamente sportivo, invece, ci sono tutte le condizioni e le intenzioni per provare a costruire una prima squadra che sia assoluta protagonista del campionato di Promozione, magari anche vendicando un’annata non propriamente fortunata".

Tanto bolle in pentola, insomma, anche a livello di quadri dirigenziali. . .
Proseguirà senza intoppi la continua riorganizzazione e migliore strutturazione della società a tutti i livelli, su cui saremo più chiari e precisi nelle prossime settimane e che per certi versi abbiamo già avviato quest’anno. Sia il settore giovanile che la prima squadra, sempre per quanto concerne il piano dirigenziale-gestionale, vivranno, di certo, dei cambiamenti che andranno ancora e sempre nella direzione della crescita. Come si dice: restate connessi sui nostri canali!".

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.
http://www./cgi-bin/archivio/Busca_1920_il_bilancio_del_Ds_Gabriele_Rosso__pensando_al_futuro_6381.asp 2019-05-15 daily 0.5